PAIR 2020 : Politiche Regionali per la qualità dell’Aria – cosa cambia a partire dal 1° Ottobre 2018

6 settembre 2018
Categorie: Argomentazioni Tecniche

La Regione Emilia-Romagna ha incontrato il 4 settembre i Comuni regionali, per illustrare quanto previsto dal PAIR 2020 le misure per la qualità dell’aria che entreranno in vigore dal 1° ottobre 2018, lo stato di qualità dell’aria e le fonti emissive e gli strumenti di comunicazione del PAIR 2020 ( Piano Aria Integrato Regionale ).

Il Pair 2020, che ha quale orizzonte temporale strategico di riferimento il 2020, prevede 94 misure per il risanamento della qualità dell’aria al fine di ridurre i livelli degli inquinanti sul territorio regionale e rientrare nei valori limite fissati dalla Direttiva 2008/50/CE.

L’obiettivo del Pair 2020 è la riduzione delle emissioni, rispetto al 2010, del 47% per le polveri sottili (PM10), del 36% per gli ossidi di azoto, del 27% per ammoniaca e composti organici volatili, del 7% per l’anidride solforosa e di conseguenza portare la popolazione esposta al rischio di superamento dei valori limite di PM10 dal 64% del 2010 all’1% nel 2020.

Sei gli ambiti di intervento del Piano: la gestione sostenibile delle città, la mobilità di persone e merci, il risparmio energetico e la riqualificazione energetica, le attività produttive, l’agricoltura, gli acquisti verdi della pubblica amministrazione (Green Public Procurement).

Qui di seguito un banner riassuntivo di tutto ciò che grazie al PAIR 2020 cambierà a partire dal 1 Ottobre per ogni singolo utente.

 

Link contentente tutte le misure previste dal PAIR 2020 :   MISURE_PROVVEDIMENTO_PAIR_2020

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare i siti della Regione Emilia Romagna e dell’Arpae :

Arpae

Regione ER

  Articolo precedente
«