GRAN PREMIO F1 2018 – BAHRAIN – SAKHIR

9 aprile 2018
Categorie: Eventi

CIRCUITO INTERNAZIONALE DEL BAHRAIN, SAKHIR
• Data: domenica 8 aprile 2018
• Numero di giri: 57
• Lunghezza del circuito: 5,412 km
• Distanza di gara: 308.238 km

RISULTATI
• Daniel Ricciardo, Aston Martin Red Bull Racing: iniziato 5 ° / Finito: DNF
• Max Verstappen, Aston Martin Red Bull Racing: iniziato 15 ° / Finito: DNF

Il passo dell’Aston Martin Red Bull Racing nel deserto del Bahrain è sembrato incoraggiante all’inizio del weekend di gara, ma la fortuna non è stata dalla loro parte il giorno della gara. Questo report riassume un weekend frustrante per Aston Martin Red Bull Racing sotto i riflettori del Bahrain International Circuit a Sakhir …

L’Aston Martin Red Bull era in una buona posizione per ottenere un ottimo risultato nel Gran Premio del Bahrain, con Daniel Ricciardo che partiva dalla seconda fila della griglia in quarta posizione, ma l’australiano si è ritirato al secondo giro con un problema tecnico.

Il suo compagno di squadra, Max Verstappen, è caduto in qualifica che lo ha lasciato a partire dal 15 ° e con tutto ciò che deve fare la gara di domenica. Quando le luci si sono spente poco dopo il tramonto, l’olandese ha iniziato in modo esplosivo a scalare quattro posizioni fino all’11.

Ha schierato una mossa sul campione del mondo in carica Lewis Hamilton in corsa fino alla prima curva, ma mentre coraggiosamente si è tuffato all’interno, ha preso contatto con la Mercedes, perforando la sua gomma. Anche se Verstappen è rientrato ai box, il danno subito in questo modo ha costretto al ritiro.

Mentre il risultato non era quello che l’Aston Martin Red Bull Racing aveva previsto, avendo avuto una serie di 38 piazzamenti nei punti con almeno un’auto, c’erano degli aspetti positivi da prendere.

Il loro ritmo a lungo termine era molto forte, facendo uso di una formulazione unica di olio motore Mobil 1 che è stato sviluppato per fornire maggiore potenza ed efficienza nei consumi, il che è di buon auspicio per le prossime gare.

Nel frattempo, il Team Principal della Mercedes Toto Wolff ha dichiarato di ritenere che Aston Martin Red Bull Racing sia un contendente nella battaglia del campionato dato il ritmo dimostrato in Bahrain.

Sebastian Vettel della Ferrari ha vinto la gara, prendendo la bandiera a scacchi per scatenare uno spettacolo pirotecnico spettacolare che è stata la conclusione giusta per una gara elettrizzante, che ha caratterizzato numerosi sorpassi e battaglie in tutto il campo.

Lontano dalla pista, i fan sono stati trattati per una festa della musica con la band elettronica Disclosure che unisce l’icona della musica Carlos Santana e il cantautore americano Benjamin Booker.

Precedentemente nel fine settimana, Ricciardo e Verstappen erano a disposizione per dare il via al programma di giri caldi Pirelli, che li vedrà trattare alcuni passeggeri molto fortunati a cavalcare in una Aston Martin Vanquish S a gare selezionate per tutta la stagione.

La Formula 1 ora dirige in Cina, con il prossimo Gran Premio che si svolgerà in soli sette giorni al Circuito Internazionale di Shanghai, dal 13 al 15 aprile.

DANIEL RICCIARDO, DRIVER, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Entrando all’ottavo ho perso tutto il potere, tutto si è spento senza preavviso e non ho potuto fare nulla. Immagino sia un problema con il motore elettrico, forse legato alla batteria, ma non lo so ancora esattamente. Ovviamente, tutti i membri del team sono così delusi dal fatto che ci siamo davvero sentiti come se avessimo una buona macchina oggi. Il weekend è andato abbastanza bene per noi e credo davvero che la nostra macchina da corsa fosse ancora migliore. So di aver fatto solo un giro, ma ho potuto già vedere Kimi scivolare sulle gomme posteriori. Mi sono davvero sentito come se avessimo avuto una buona possibilità che lo rende ancora più frustrante. Essere fuori così presto in una gara è solo la sensazione peggiore; specialmente quando è una gara notturna e tu sei sveglio tutto il giorno ad aspettare quelle due ore e dopo due minuti è finita. Mi sveglio davvero per la domenica, quindi ora ho due ore di adrenalina immagazzinata dentro di me e non so cosa farmene. Questo sport può strapparti il ​​cuore, a volte è brutale. ”

MAX VERSTAPPEN, DRIVER, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“A causa del colpo con Lewis abbiamo subito alcuni danni più gravi rispetto alla foratura, non abbiamo ancora avuto la possibilità di guardare l’auto ma sospettiamo il differenziale. Fin dall’inizio mi sono goduto la sensazione della macchina e di aver trovato gli spazi vuoti e mi sono trasformato in una gara entusiasmante. Ho avuto un buon traino in rettilineo, l’ultima curva è stata davvero buona, quindi mi ha permesso di stare vicino a Lewis. Siamo stati un po ‘schiacciati ma dalla metà alla fine ero in vantaggio, poi ho sentito una spinta da dietro e ho potuto sentire la foratura e quindi sapevo che la gara sarebbe finita. A mio parere c’era un sacco di spazio per entrambi andare in quell’angolo e dire “nessuna azione” è un po ‘duro perché ora sono fuori gara a causa di quel contatto sul mio posteriore sinistro. Se fosse il contrario, sono sicuro che vorrebbe guardarlo “.

CHRISTIAN HORNER, TEAM PRINCIPAL, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Una corsa brutalmente dura per noi oggi. Dopo una partenza media, Daniel è riuscito a risalire in P4 e stava raggiungendo Kimi abbastanza rapidamente. Ma poi un arresto elettrico completo con un sospetto fallimento del negozio di energia ha portato alla fine prematura della sua corsa. Mentre Max ha fatto grandi progressi nel primo paio di giri, aveva ragione sul cambio di Lewis e ha messo in fila un passaggio alla prima curva e sfortunatamente il contatto all’uscita dell’angolo ha dato a Max una foratura e il conseguente danno, e questo è stato la trasmissione di nuovo ai box, alla fine ha causato il suo ritiro. Entrambe le vetture che si ritirano entro due giri sono estremamente deludenti, soprattutto quando oggi avevamo una macchina da corsa che era in grado di sfidare Ferrari e Mercedes. Per fortuna la prossima gara è solo una settimana e congratulazioni alla Toro Rosso per un fantastico risultato di gara. ”

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»