GRAN PREMIO F1 2018 – MESSICO – CITTA’ DEL MESSICO

29 ottobre 2018
Categorie: Eventi

CITTÀ DEL MESSICO
• Data: domenica 28 ottobre 2018
• Numero di giri: 71
• Lunghezza del circuito: 4.304 km
• Distanza delle distanze: 305,354 km

RISULTATI
• Max Verstappen, Aston Martin Red Bull Racing: iniziato 2 ° / Finito: 1 °
• Daniel Ricciardo, Aston Martin Red Bull Racing: Iniziato 1 ° / Finito: DNF

Momentum è così importante in Formula Uno e, fortunatamente per Max Verstappen, ne ha già avuto di recente. L’olandese è arrivato in Messico sperando di difendere la sua vittoria lo scorso anno e ha prontamente consegnato con una scintillante spinta. Questo report analizza il Gran Premio del Messico di Aston Martin Red Bull …

L’Autodromo Hermanos Rodriguez di Città del Messico, situato in alta quota, è un luogo che si adatta perfettamente all’RB14 dell’Aston Martin Red Bull Racing in quanto ha downforce e grip meccanico in abbondanza – e Verstappen e Daniel Ricciardo hanno sfruttato al meglio queste caratteristiche quando la Formula 1 è tornata a America latina.

Fin dal primo momento la RB14, equipaggiata con il carburante da gara Mobil Synergy e l’olio motore Mobil 1, ha colpito l’iconica pista, è diventato chiaro che l’Aston Martin Red Bull Racing potrebbe essere una vera minaccia per la vittoria.

Verstappen ha superato le tre sessioni di allenamento con Ricciardo a bordo di un fucile in tutte quelle occasioni. Ma arrivano le qualifiche, è Ricciardo – soprannominato Honey Badger – che ha consegnato senza dubbio il miglior giro della sua carriera per conquistare la pole position.

Con Verstappen al secondo posto, l’Aston Martin Red Bull Racing si è assicurato il primo lock-out in prima fila dal Gran Premio degli Stati Uniti del 2013, aumentando le possibilità di ripetere la vittoria del Messico nel 2017.

Verstappen ha avuto la partenza migliore, saltando in vantaggio con Ricciardo che si è portato in terza posizione e da lì ha controllato la gara dal fronte. Ha gestito le sue gomme in modo impressionante, come altri hanno lottato, per costruire un vantaggio solido nel primo stint.

Il lavoro slick ai box della sua squadra dell’Aston Martin Red Bull Racing lo ha visto ricongiungersi al terzo posto, ma ha riguadagnato il comando quando il duo Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si è fermato.

Con un set extra di pneumatici supersoft a sua disposizione, è stato in grado di rientrare di nuovo nelle fasi finali, coprendo la minaccia di Vettel, e quindi tirare fuori un vantaggio che ha assicurato che si tenesse comodamente per vincere.

E ‘stata la sua seconda vittoria della stagione e lascia solo 11 punti di timore di Mercedes’ Valtteri Bottas nella battaglia per il quarto posto nel campionato piloti.

Ricciardo si è ripreso brillantemente dal suo frustrante inizio a correre secondo e ha dato la possibilità di un primo due di stagione per la sua squadra, ma un problema meccanico ha portato presto al suo pomeriggio per una seconda gara consecutiva.

Lewis Hamilton è arrivato quarto per la Mercedes, conquistando il suo quinto titolo mondiale con due gare da disputare.

All’arrivo in Messico, Verstappen ha preparato per il weekend un master in box di boxe, per gentile concessione del pluripremiato campione del mondo Jorge Arce, mentre entrambi i piloti sono entrati nell’oscurità delle cose mentre prendevano a colpi di pinate nel paddock.

Daniel è stato il protagonista dello show giovedì sera in un evento mediatico ExxonMobil in cui ha partecipato a un quiz televisivo ospitato da Fox Sports e ha assunto i suoi ingegneri in varie sfide competitive. L’evento ha promosso i carburanti Mobil Synergy e le stazioni di rifornimento in arrivo a Città del Messico. Max ha anche salutato Mobil 1 ospiti in una funzione speciale il venerdì sera.

Nel frattempo, durante il weekend di gara, il direttore della tecnologia Global Motorsport per ExxonMobil, David Tsurusaki, era molto richiesto da alcuni dei principali media messicani per discutere della partnership della tecnologia ExxonMobil con Aston Martin Red Bull Racing.

La Formula 1 guida ora il Brasile per il penultimo Gran Premio della stagione che si disputerà ad Interlagos dal 9 all’11 novembre.

MAX VERSTAPPEN, DRIVER, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Ieri ero molto frustrato e deluso ma oggi sono davvero felice e la domenica è il giorno migliore per essere felice. Non ho dormito molto la scorsa notte e ho trovato che la gara di oggi ha accumulato un lungo periodo, ma dopo che le luci si sono spente i miei sentimenti sono presto cambiati. Una volta avanti, potevo semplicemente stabilirmi e concentrarmi sulla mia gara, soprattutto perché Lewis sembrava aver lottato con la presa. Ho fatto in modo di abbinare i suoi tempi sul giro per mantenere il comando. Abbiamo ripreso la strategia di nuovo, avendo un altro set di Supersofts significa che sono stato in grado di gestire l’usura sapendo che avevo un nuovo set per andare verso la fine della gara. Quindi, quando Seb ha bucato, abbiamo fatto lo stesso e siamo riusciti a mantenere il divario. Quando ho visto Daniel accostare ho chiesto al team se dovevano abbassare il motore perché avevo già un tale vantaggio, volevo essere sicuro di aver raggiunto la bandiera a scacchi. E ‘stato un peccato perché eravamo decisamente d’accordo per almeno un doppio podio, se non uno, due. Il podio, come l’anno scorso, è fantastico. Avere il DJ e la folla che scendono dalle tribune è davvero bello, due anni di fila lo rendono ancora migliore. Il Messico ha sempre così tanti fan appassionati che mi fanno amare tornare qui ogni anno. Congratulazioni anche a Lewis per il suo quinto titolo, è stato il pilota più consistente tutto l’anno e merita il campionato, sono sicuro che si sente davvero speciale. Spero di poterlo sfidare presto. ”

DANIEL RICCIARDO, DRIVER, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Ho visto fallire il colpo sul mio cruscotto che credo fosse una sorta di cedimento idraulico e sono stato costretto a ritirarmi immediatamente. Questo fa schifo ed è in un punto in cui sento perché dovrei venire anche una domenica. Non c’è stato un fine settimana pulito per così tanto tempo a causa di molte ragioni diverse e mi si spezza il cuore. Mi viene in mente una deviazione, ma questo sembra più profondo di quello. L’ho messo in pole ma ho perso all’inizio. Non sembra accadere per me di domenica, anche se ho un buon sabato. Non voglio finire così e so che nessuno lo sta facendo deliberatamente, ma non riesco a fare una pausa e un doppio podio per la squadra oggi era esattamente quello che volevamo. Sono un ragazzo molto positivo e probabilmente mi sveglierò domani con una sorta di positività. ”

CHRISTIAN HORNER, TEAM PRINCIPAL, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Sono felice che la squadra abbia conquistato una vittoria qui oggi, ma è dolcissimo avere perso Daniel che stava lottando così duramente per mantenere il secondo posto. È stata una fantastica spinta di Max. All’inizio ha reagito incredibilmente rapidamente, riuscendo a mantenere la sua linea e a ripassare Lewis nella curva 1. Da lì Max ha controllato la gara in maniera estremamente matura. Abbiamo scelto di adottare una strategia a due soste per coprire le vetture dietro in quella che si è rivelata una vittoria dominante per Max. La frustrazione per noi come squadra è che non abbiamo avuto entrambi i piloti sul podio. Daniel ha perso alla partenza dopo aver girato un po ‘troppo la ruota, ma poi ha optato per un ottimo ritmo di gara. Vedendo le gomme staccarsi dalla macchina di Max alla sua seconda fermata, abbiamo scelto di lasciare Daniel fuori da una strategia a un solo giro, che stava facendo il secondo posto e difendendo brillantemente contro Sebastian. A nove giri dalla fine, Daniel ha avuto un improvviso cedimento idraulico che lo ha costretto al ritiro immediato. È estremamente frustrante per la squadra non avere entrambi i piloti sul podio, specialmente quando è una festa così grande qui. Le nostre scuse vanno a Daniel oggi e lotteremo il più forte possibile nelle ultime due gare della stagione per ottenere un risultato positivo per lui. Grazie al nostro partner di motori, che in condizioni difficili ci ha fornito un propulsore questo fine settimana che è stato in grado di affrontare e battere il meglio. Congratulazioni anche a Lewis per aver assicurato il suo quinto campionato del mondo di Formula 1 che è un bel risultato e lo colloca tra l’élite sportiva “.