GRAND PRIX F1 2018 – SPAIN – MONTMELO’

17 maggio 2018
Categorie: Eventi FORMULA 1

CIRCUITO DI BARCELLONA-CATALUNYA
• Data: domenica 13 maggio 2018
• Numero di giri: 66
• Lunghezza del circuito: 4.655 km
• Distanza di gara: 307.104 km

RISULTATI
• Max Verstappen, Aston Martin Red Bull Racing: Iniziato 5 ° / Finito: 3 °
• Daniel Ricciardo, Aston Martin Red Bull Racing: iniziato 6 ° / Finito: 5 °

L’Aston Martin Red Bull Racing ha portato un importante pacchetto di aggiornamento aerodinamico al Gran Premio di Spagna e ha dato un notevole impulso mentre l’attrezzatura ha colmato il divario sui suoi rivali. Questo rapporto riassume un fine settimana di molte promesse che è culminato nel 50 ° podio della squadra nella storia della Formula Uno.

Il Gran Premio di Spagna è tradizionalmente la gara in cui i team di Formula 1 portano il loro primo aggiornamento importante della stagione e l’Aston Martin Red Bull Racing è probabilmente il pacchetto più grande e drammatico dell’anno.

Sia Daniel Ricciardo che Max Verstappen sono stati contenti di come si è sentita la nuova vettura, evidenziando il notevole miglioramento del carico aerodinamico e delle prestazioni generali già dopo la giornata di apertura di venerdì.

Il duo ha bloccato la terza fila della griglia e, dopo solide partenze, ha iniziato a fare buoni progressi sul campo. L’RB14 è stato buono con le sue gomme finora in questa stagione e questo è continuato a Barcellona, ​​con entrambi i piloti in grado di eseguire un lungo primo stint.

Ciò ha permesso a Verstappen di guidare brevemente la gara prima di fare la sua unica sosta per gomme nuove. Quando il periodo di safety car virtuale si è concluso nella seconda parte della gara, Verstappen è stato catturato e ha avuto un leggero contatto con Lance Stroll.

Tuttavia, nonostante il danno alla sua ala anteriore, l’olandese ha mostrato un buon ritmo per il resto della gara ed è stato in grado di tenere a bada Sebastian Vettel, vincitore di due gare in questa stagione, nonostante il pilota della Ferrari avesse pneumatici più freschi.

Verstappen ha tagliato il traguardo in terza posizione per segnare il suo primo podio dell’anno e il primo da quando ha vinto il Gran Premio del Messico dello scorso anno, sette gare fa. Il risultato lo porta in sesta posizione nella classifica piloti, un posto dietro a Ricciardo.

Ricciardo, che ha trionfato in Cina all’inizio di quest’anno, ha mostrato toppe di buon ritmo, che è culminato in lui segnando il giro più veloce per la terza volta in cinque gare in questa stagione – e alla fine ha concluso la gara quinto.

Con due vetture nella top five, dopo aver sfruttato una formulazione unica di olio motore Mobil 1 e carburante da gara Esso Synergy che ha portato una potenza e un consumo di carburante migliori per la RB14 quest’anno, l’Aston Martin Red Bull Racing ha colmato il divario in seconda -placed Ferrari nella classifica costruttori.

La squadra ha risposto bene alla delusione di Baku con il loro secondo miglior risultato della stagione, che darà loro la sicurezza di poter affrontare la battaglia contro Mercedes, che ha vinto a Barcellona con Lewis Hamilton e Ferrari.

La Formula 1 ora si dirige a Monaco, con il prossimo Gran Premio che si svolgerà per le strade di Monte Carlo dal 24 al 27 maggio.

DANIEL RICCIARDO, DRIVER, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“È stata sicuramente una gara strana. All’inizio avevamo un buon passo e sembrava che Kimi fosse un po ‘più lento di me e Max. Pensavo di essere più veloce di loro ma poi, una volta preso il ritmo, non ero davvero in grado di andare con loro. Quando abbiamo bucato per la gomma media siamo usciti nel traffico e abbiamo perso un po ‘di ritmo. Ho anche avuto un giro nel re-start del VSC, lottando per mantenere il calore nelle gomme, il che mi ha davvero messo fuori gara. Per fortuna non c’erano muri ma mi ha messo nella terra di nessuno. Ci sono stati momenti in cui la macchina era veramente veloce, ma era troppo difficile ottenerla ogni giro. Avrei impostato il giro più veloce e poi al giro successivo avrei quasi girato. Esiste un potenziale ma è difficile estrarre costantemente al momento, quindi abbiamo ancora qualcosa da imparare con questo nuovo pacchetto. Alla fine, è stata una gara piuttosto noiosa, ma ho intenzione di prendere alcuni aspetti positivi dal potenziale che abbiamo. Monaco dovrebbe essere il nostro circuito più forte fino ad oggi sul passo grezzo, quindi non vedo l’ora di arrivare in poche settimane. ”

MAX VERSTAPPEN, DRIVER, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Mi sento sempre abbastanza bene su questa pista e oggi è stato un bel punto di svolta dopo le prime gare dove non è andato a piano. Ritornare e salire sul podio è davvero bello. La macchina si è comportata molto bene su tutte le gomme sia morbide che medie. Mi sentivo equilibrato e aveva un buon ritmo quindi ero fiducioso di poter andare avanti e ottenere un buon risultato. Abbiamo perso un po ‘troppo tempo all’inizio di Kimi e sarebbe stato difficile superarlo. Siamo stati un po ‘fortunati con lui ad avere il problema e quindi ci ha permesso di ottenere un posto in più e aumentare la nostra velocità. Dopo di ciò, ho potuto sistemarmi e concentrarmi sulla mia gara. Ho visto Sebastian avvicinarsi ma sapevo di avere gomme relativamente fresche, quindi sarebbe stato difficile per lui superare, questo mi ha permesso di gestire abbastanza bene la situazione. Ho avuto qualche danno all’ala anteriore che fortunatamente non ha influenzato troppo le prestazioni. Il pezzo è caduto e significava solo una piccola quantità di sovrasterzo, quindi sono stato in grado di mantenere un buon passo e portarlo a casa al terzo posto. Siamo stati veloci qui nell’ultimo settore, che è tutto a bassa velocità, quindi guardando avanti a Monaco possiamo sperare in un buon risultato. Ci concentreremo sul set-up, otterremo un buon equilibrio e speriamo di metterci dentro con una vera possibilità “.

CHRISTIAN HORNER, TEAM PRINCIPAL, ASTON MARTIN RED BULL RACING:
“Una prestazione solida oggi, salendo sul podio, e il nostro 150esimo podio che è un risultato notevole e meritato per la squadra. È anche il primo podio della stagione di Max, che sarà una buona spinta di fiducia per lui dopo aver superato le difficili prime quattro gare. Oggi abbiamo avuto un buon ritmo e siamo riusciti a portare la gomma morbida a metà distanza. I pit stop ci hanno permesso di montare la gomma media, che ci avrebbe sempre messo in condizioni migliori per l’ultimo 25 percento della gara. Purtroppo Max ha subito qualche danno a contatto con la Williams di Lance Stroll sotto la Virtual Safety Car ma anche con quel danno ha avuto abbastanza ritmo in mano per mantenere la posizione di pista davanti a Sebastian e salire sul podio. Daniel ha avuto qualche consolazione nella sua gara con il giro veloce dimostrando la forza degli aggiornamenti portati in Spagna questo fine settimana. Sfortunatamente ha perso un po ‘di terreno con una rotazione durante il periodo VSC, ma ancora una volta abbiamo visto che abbiamo una macchina da corsa competitiva “.