Ricerca prodotti

Controllare la contaminazione – Part. 1

15 febbraio 2017
Categorie: Argomentazioni Tecniche

La contaminazione è una delle cause primarie di usura e/o della rottura dei cuscinetti : occorre però specificare che ci sono tre tipi di contaminazione.

Contaminazione Incorporata – che trae origine dal processo di fabbricazione del componente o dal processo di installazione.
Contaminazione Auto-Generata  – che nasce da componenti del sistema che sono stati usurati o danneggiati da altre particelle di contaminazione.
Contaminazione causata da ingressione esterno – la contaminazione che è stato generata da fonti esterne come l’aria, lo sporco, la polvere e/o l’acqua.
Nonostante  possa essere un compito impegnativo e che richieda tempo, controllare la contaminazione è possibile.

Secondo un documento Vickers Inc., “Sistema di Approccio al Controllo della Contaminazione”, la selezione ed il posizionamento corretto dei dispositivi di controllo della contaminazione in un sistema,  dispositivi atti a  raggiungere il livello di pulizia richiesto, possono portare all’eliminazione (ne sono la causa principale ) fino al 80% dei guasti dei sistemi idraulici.

Inoltre, secondo il Manuale di Manutenzione dei cuscinetti SKF, i cuscinetti possono raggiungere una vita molto più lunga di quanto previsto dai risultati ottenuti con normali metodi di calcolo della loro vita.

Quando le superfici di rotolamento sono effettivamente separate da una pellicola lubrificante e quando la superficie danneggiata a causa dei contaminanti è limitata, è possibile, in condizioni ideali, parlare di vita infinita.

Ma è necessario seguire alcuni principi di base della lubrificazione per aiutare ad ottimizzare la durata dei cuscinetti.

Tenerlo pulito, tenerlo asciutto e applicare sempre il lubrificante giusto, nel posto giusto, al momento giusto, nel modo giusto.

Anche se tutto ciò sembra semplice, non è sempre facile da fare su di un impianto industriale molto articolato.

Mantenere la pulizia ed il controllo degli agenti inquinanti è fondamentale per qualsiasi organizzazione industriale.

In questa serie in quattro articoli sul controllo della contaminazione, affronteremo  le procedure per un corretto utilizzo del  lubrificante e per una corretta identificazione dei metodi per ridurre al minimo la contaminazione da acqua, aria e altre particelle.

STAY TUNED!

 
 Articolo successivo
»